Oggi l'Associazione delle persone con disabilità - SOIH con l'Istituto per le competenze, la riabilitazione professionale e l'occupazione delle persone con disabilità e la città di Zagabria hanno organizzato un due giorni 24. Simposio croato sulla disabilità con partecipazione internazionale.

Rivolgendosi alla riunione, la vice sindaco di Zagabria Jelena Pavcic Vukicevic ha sottolineato che il ruolo e l'importanza del tema di questo simposio sono della massima importanza e che obbligano tutti a riflettere su questioni che hanno un impatto significativo sulla qualità della vita delle persone con disabilità. Facilitare l'accesso e l'inclusione delle persone con disabilità nei processi decisionali, potenziare il potenziale e creare le condizioni per la loro inclusione nei mercati del lavoro e responsabilizzare le donne con disabilità è un compito per tutti noi in modo da poter veramente parlare di pari opportunità per tutti.

Ha anche aggiunto che la città di Zagabria lavora costantemente e intensamente in tutti i campi e che la cooperazione e la partnership con le ONG sono di grande importanza perché indicano i problemi reali delle persone con disabilità e sono un collegamento diretto con gli utenti finali. Credo che sia grazie a tali risultati che la Città sia stata proposta come organizzatore e conduttore di un forum sociale in cui verranno scambiate le buone pratiche, ha concluso il deputato.

Il Sottosegretario di Stato presso il Ministero della demografia, della famiglia, della gioventù e delle politiche sociali Maria Pletikosa ha affermato che il ruolo più importante nella vita delle persone con disabilità è svolto dai loro familiari. Il ruolo dei professionisti che fanno grandi sforzi per fornire il supporto di cui hanno bisogno, soprattutto in tenera età, è innegabile. Ha anche affermato che l'obiettivo è fornire il maggior numero possibile di servizi in modo che i bambini con disabilità, ma anche gli adulti, possano ottenere tutto ciò di cui hanno bisogno per crescere e svilupparsi.

Il Mediatore per la disabilità, Anka Slonjšak, ha osservato che gli argomenti del simposio di quest'anno sono molto attuali ed estremamente importanti per le persone con disabilità. Sono lieto che per l'anno 24 di seguito abbiamo l'opportunità di partecipare e scambiare esperienze al simposio, ha detto.

Damira Benc, direttore dell'Istituto per la consulenza, la riabilitazione professionale e l'occupazione delle persone con disabilità ha parlato dell'importanza delle organizzazioni della società civile che proteggono i diritti dei loro membri e li rappresentano a livello locale, regionale e nazionale, pur costituendo un importante fattore di solidarietà e reciprocità mentre creano nuove e maggiori opportunità per le persone con disabilità.

Oltre al viceministro Pavičić Vukičević, al segretario Pletikosa, al Mediatore Slonjšak e al direttore Benc, la delegazione è stata indirizzata dall'inviato del presidente della Repubblica di Croazia, Ljubica Lukačić, e dal presidente della Federazione nazionale delle persone disabili della Slovenia, Borut Sever e dal capo dell'ufficio UNICEF della Repubblica Ceca M. Cast.

Il simposio ha riunito più di 250 rappresentanti di federazioni e associazioni nazionali croate e organizzazioni ombrello della regione.