In Đeneral Draže Street a Derventa, Repubblica di Srpska, in questi giorni la celebrità celebra il Milan Bandic, e probabilmente sta pregando per la sua salute.

Parohija Uspenija della Santa Madre della Vergine di Derventa con l'atto del nostro sindaco la settimana scorsa ha approvato una donazione dall'Euro 2700 per l'acquisto di un veicolo da campo.

E come nello stato vicino ovviamente tutto ha lo stesso prezzo, l'Euro 2700 è stato approvato e il BDM - Le barche da Bosanski Brod per la decorazione del cortile della chiesa e il recinto sono state approvate.

Possiamo solo sperare che i soldi vengano effettivamente spesi per lo scopo in cui vengono pagati perché la magistratura croata non può controllarla nello stato confinante.

E Bandic sta già indagando a causa delle sospette donazioni che ha ricevuto dalla BiH quando ha corso per le elezioni presidenziali. Ricordate, le donazioni sono arrivate sul suo conto dopo aver perso la sua elezione.

L'opposizione ha già chiamato pubblicamente il DORH per monitorare tutti i rappresentanti delle città perché sospettano che Bandic proverà a "comprarli".

In Bosnia ed Erzegovina, e in Serbia, dove alcuni associati e co-difensori della Bandic allargano il loro impero commerciale riassumendo il capitale acquisito con sospetto, la nostra giustizia non ha importanza per quanto cantano.

Ma in questi giorni, i regali del registratore di cassa di Zagabria non saranno felici solo in Bosnia.

Per la comunità islamica in Croazia, la quantità di 999 108,75 kuna è stata approvata per la riparazione dell'abdesano, un ristretto spazio maschile per il rito della lavanda prima della preghiera.

Sebbene sia un credente che godrà personalmente dei nuovi locali, Zlatko Hasanbegović non darà la sua voce per questa donazione a Milan Bandic. Almeno lo dichiara.

Anche il nostro sindaco non ha dimenticato la nostra più grande comunità religiosa. Alla parrocchia di San Biagio è stato concesso 883 mille per l'introduzione del riscaldamento.